download foto
Capire il linguaggio del corpo
08/06/2012
Il linguaggio del corpo si fa arte, crea cultura, interrogativi, moti filosofici. C'è tutto questo e anche di più nell'ottava edizione di Futuro Presente, il laboratorio permanente sui linguaggi contemporanei in programma dal 15 al 17 giugno a Rovereto. 
Tema attorno al quale ruoteranno tutti gli appuntamenti del 2012 sarà dunque il corpo umano, inserito nello spazio circostante, particolarmente focalizzato sull'opera di Pippo Delbono, artista, performer, regista, attore e molto altro ancora, che è entrato a pieno diritto a far parte del “canone” artistico contemporaneo.
Tre giorni di riflessioni proposte attraverso spettacoli, concerti, proiezioni, dibattiti in grado di indagare il rapporto tra corpo e linguaggi artistici, tra corpo e uomo con sguardi rivolti sì all'arte – cinema, teatro, danza - ma anche alla politica, alla società, alla filosofia. Il tutto assieme a protagonisti di assoluto rilievo. Ci sarà lo stesso Pippo Delbono, a Rovereto già il 13 e il 14 giugno per un seminario sull’espressività
organizzato dal CID; Umberto Galimberti, filosofo tra i più interessanti e inquietanti del panorama europeo; Marie-Agnès Gillot, l’étoile dell’Opéra di Parigi, che ha danzato con i maestri della danza classica e contemporanea; Marco Müller, già direttore della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia per ben otto anni e dallo scorso marzo alla guida artistica del festival romano; Emanuele Trevi, uno dei dodici finalisti del Premio Strega 2012 con «Qualcosa di scritto». E ancora il pensatore José Gil, le giornaliste Concita De Gregorio e Leonetta Bentivoglio, il violinista rumeno Alexander Balanescu e molti altri ancora.
Si comincia venerdì 15 giugno con la proiezione di due pellicole a firma di Pippo Delbono presso la Sala conferenze del Mart; il cortometraggio “Blue sofa” e il film “Questo buio feroce”. Debutto all'insegna del cinema anche nella giornata del 16 giugno con l'incontro “Il cinema come viaggio” (Sala conferenze del Mart, ore 11) che vede Marco Müller – critico, storico del cinema e direttore di festival come quello di Torino, Locarno, Venezia, Roma – e Gianluigi Bozza dialogare su come Delbono concepisce la settima arte.
Il Festival ripropone la formula della divisione nelle sezioni primaverile e autunnale, organizzate da Incontri Internazionali di Rovereto, Nuovo Cineforum Rovereto e Dissonanze Armoniche.

Info: www.festivalfuturopresente.it
 
> stampa il file in formato .pdf

> invia ad un amico
© 2006 - 2014
Trentino Sviluppo - Turismo e Promozione


Redazione | Scriveteci | Credits | note legali |

InTrentino.to è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.315 del 16.02.2007) edita dalla Trentino Sviluppo – Turismo e Promozione . Direttore responsabile Paolo Manfrini - C.F. e Partita IVA 01813070222.