download foto
Alla scoperta dei Reti
23/07/2010
Per chi vuole immergersi nella storia e nella cultura della Val di Non non c'è niente di meglio di una visita al Museo Retico, ospitato nel suggestivo borgo di Sanzeno. La struttura custodisce una serie di reperti originali che raccontano la vita di questo angolo di Trentino a partire dal 3000 a.c, con particolare riferimento alla vicende dei Reti (un popolo vissuto tra il VI ed il I secolo a.C. nel Tirolo) e dei romani. Un patrimonio ricchissimo quello che può essere ammirato al Museo, frutto degli scavi archeologici condotti negli anni, considerati fra i più importanti per ricostruire l'intera storia preistoria alpina.
Anche quest'estate sono numerose le iniziative dedicate all'archeologia: dal teatro per bambini e ragazzi ai laboratori didattici, dalle visite guidate alle conferenze, passando per gli appuntamenti musicali. Si inizia sabato 17 luglio alle ore 16 con “Animali da favola. C’era una volta una volpe…”, spettacolo teatrale interattivo che sarà ripetuto il 7 agosto e che prende spunto dalle più celebri favole del mondo antico, quelle di Esopo. È dedicato alle famiglie il laboratorio “Ferro, fuoco e scintille.
La lavorazione del ferro nell’antichità”, che si terrà il 22 luglio alle ore 15 e che vedrà i partecipanti impegnati nella lavorazione di questo materiale, molto utilizzato dal
popolo dei Reti.Il 24 luglio alle ore 14.30 e alle 16.00 il museo ospiterà “Statue-stele, Monte Ozol, Campi Neri, Mitra, i Santi Martiri: culti e religiosità in Val di Non”, la prima di una serie di visite guidate tematiche, dedicate di volta in volta all’approfondimento di un aspetto peculiare della storia locale. Altre visite sono in programma il 28 agosto (“I Reti e delle antiche genti della Val di Non”) e il 26 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (“La Tavola clesiana: Roma e la Val di Non”). Di particolare interesse il 29 luglio alle ore 15 il laboratorio “Tingere, tessere, filare: tre attività da sperimentare”. I partecipanti saranno i protagonisti dell’attività e lavoreranno al telaio sotto la guida di qualificate operatrici.
“Macinare, cuocere, impastare: tre attività da sperimentare” è invece il titolo del laboratorio, anch'esso come il precedente destinato ai bambini, in programma il 24 agosto alle ore 15, dedicato alla macinatura dei cereali con lavorazione e cottura del pane. Per gli appassionati di musica imperdibile è l’appuntamento del 4 agosto, alle ore 21, con “Ladelò zattera di Ulisse”, melodie e testi di autori del Mediterraneo eseguiti dal Gruppo Caronte con jazz voice, violino, clarinetto, violoncello, arpa, tastiera.
L'archeologia la fa da padrone il 19 agosto, quando alle 21 sarà il momento di “Arte delle situle: riproduzione sperimentale di una situla istoriata”, a cura di Stefano Buson del Museo Nazionale di Este.Di particolare fascino è anche la mostra “Sanzeno Antica”, che illustra la storia delle ricerche archeologiche effettuate nella località anaune dal XIX secolo ai giorni nostri.

Info: www.comune.sanzeno.tn.it
 
> stampa il file in formato .pdf

> invia ad un amico
© 2006 - 2014
Trentino Sviluppo - Turismo e Promozione


Redazione | Scriveteci | Credits | note legali |

InTrentino.to è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.315 del 16.02.2007) edita dalla Trentino Sviluppo – Turismo e Promozione . Direttore responsabile Paolo Manfrini - C.F. e Partita IVA 01813070222.